PROGETTI SPORTIVI

 

<!--[if !vml]--> <!--[endif]-->

 

 

 

PROGETTO

SVILUPPO SISTEMA ITALIA

SCUOLE TENNIS 2013/2014

 

 

 

SETTORE TECNICO NAZIONALE

ISTITUTO SUPERIORE DI FORMAZIONE

“Roberto Lombardi”

 

 

 

 

<!--[if !vml]--> <!--[endif]-->

TABELLA PARAMETRI PER IL RICONOSCIMENTO DELLE SCUOLE TENNIS 2013/2014

 

DENOMINAZIONE                       SCUOLA TENNIS

 

<!--[if !vml]--> <!--[endif]-->  

 


CLUB SCHOOL

 

 

<!--[if !vml]--> <!--[endif]-->  


    

BASIC SCHOOL

 

<!--[if !vml]--> <!--[endif]-->  

 


STANDARD SCHOOL

 

<!--[if !vml]--> <!--[endif]-->  

 


SUPER SCHOOL

 

<!--[if !vml]--> <!--[endif]-->  

 


TOP SCHOOL

 

 

SETTORI ABILITATI

 

 

CORSI COLLETTIVI

 

 

MINITENNIS

AVVIAMENTO

 

MINITENNIS

AVVIAMENTO

PERFEZIONAMENTO

        MINITENNIS

AVVIAMENTO

PERFEZIONAMENTO

SPECIALIZZAZIONE

MINITENNIS

AVVIAMENTO

PERFEZIONAMENTO

SPECIALIZZAZIONE

ALLENAMENTO

DIRETTORE TECNICO

IS 1

IS 2

MAESTRO NAZIONALE

TECNICO NAZIONALE

TECNICO NAZIONALE

PREPARATORE FISICO

Diplomato ISEF o laureati in scienze motorie

PF 1

PF 1

PF 2

PF 2

CAMPI CON SUPERFICI DIVERSE

NON OBBLIGATORIO

NON OBBLIGATORIO

NON OBBLIGATORIO

OBBLIGATORIO

OBBLIGATORIO

CAMPI COPERTI

NON OBBLIGATORIO

NON OBBLIGATORIO

OBBLIGATORIO AD ECCEZIONE REGIONI CON TEMPERATURA MEDIA 10 ° NEI MESI INVERNALI

OBBLIGATORIO AD ECCEZIONE REGIONI CON TEMPERATURA MEDIA 10 ° NEI MESI INVERNALI

OBBLIGATORIO

PALESTRA

NON OBBLIGATORIO

NON OBBLIGATORIO

OBBLIGATORIO

OBBLIGATORIO

OBBLIGATORIO

FORESTERIA

NO

NO

NON OBBLIGATORIO

OBBLIGATORIO

OBBLIGATORIO

 

 

PIA

I PIA 2013-2014 PREVEDONO LA CREAZIONE DI CONSORZI PROVINCIALI CON L’OBIETTIVO DI FAVORIRE L’AGGREGAZIONE FRA CIRCOLI E IL CONFRONTO FRA ALLIEVI SENZA CHE VENGANO LORO IMPOSTI LUNGHI SPOSTAMENTI.

I PIA 2013-2014 PREVEDONO ANCHE LA RISTRUTTURAZIONE E LA RIORGANIZZAZIONE DELLE SCUOLE TENNIS ADERENTI ATTRAVERSO LA PARTECIPAZIONE ALLO SVILUPPO DEL PROGETTO “SISTEMA ITALIA”.

  •  IL PROGETTO PIA 2013-2014 PREVEDE LA CREAZIONE DI UN CENTRO DI AGGREGAZIONE PROVINCIALE O INTERPROVINCIALE PER OGNI CONSORZIO. TALE CENTRO DOVRÀ OSPITARE REGOLARMENTE RADUNI E ALLENAMENTI RISERVATI AGLI ALLIEVI UNDER 11.

  I CENTRI DI AGGREGAZIONE PROVINCIALI FARANNO RIFERIMENTO AI CENTRI DI ALLENAMENTO E FORMAZIONE PERIFERICI REGIONALI E INTERREGIONALI RISERVATI AGLI UNDER 15 E COORDINATI DAI TECNICI DELLA SOCIETÀ MARIO BELARDINELLI. I CENTRI REGIONALI, A LORO VOLTA, AVRANNO COME STRUTTURA DI RIFERIMENTO IL CENTRO DI PREPARAZIONE OLIMPICA DI TIRRENIA.

 

Obiettivi generali

 

IN UN’OTTICA DI INSEGNAMENTO A CARATTERE MULTILATERALE, I VARI OBIETTIVI DOVRANNO ESSERE PERSEGUITI CONTEMPORANEAMENTE IN OGNI SINGOLA SEDUTA DI ALLENAMENTO AL FINE DI GARANTIRE, FIN DALLE PRIME FASI DEL PERCORSO FORMATIVO, NON SOLTANTO L’APPRENDIMENTO DELLE ABILITA’ TECNICHE MA ANCHE QUELLE A CARATTERE TATTICO-STRATEGICO; BISOGNERA’ RISERVARE PARTICOLARE ATTENZIONE ANCHE AGLI OBIETTIVI DI TIPO FISICO E MENTALE PER FAVORIRE UN APPROCCIO DIDATTICO DI TIPO GLOBALE CHE TENGA CONTO FIN DALLA FASE DI AVVIAMENTO DI TUTTI GLI ASPETTI CARATTERIZZANTI IL TENNIS. LA MULTILATERALITA’ DOVRA’ ESSERE CONSIDERATA IL FILO CONDUTTORE DI OGNI LEZIONE.

 

Obiettivi tecnici

 

NELLE SEDUTE DI ALLENAMENTO BISOGNERA’ PRESTARE ATTENZIONE A VALUTARE NON TANTO L’ETA’ DEI GIOVANI ATLETI MA SOPRATTUTTO IL LIVELLO DI COMPETENZE AQUISITE . GLI ALLIEVI DOVRANNO ESSERE MESSI IN GRADO DI SVILUPPARE COMPITI A CARATTERE PIU’ COMPLESSO SIA PER ACCRESCERE IL LIVELLO DI MOTIVAZIONE SIA PER CONSENTIRE LORO DI STABILIZZARE UNA TECNICA CONFORME ALLE INDICAZIONI OFFERTE DAL MODELLO DI PRESTAZIONE.

 

Obiettivi tattici

Sviluppo delle abilita’ tecnico /tattiche

 

- APPLICAZIONE TATTICA DELLE ROTAZIONI(TOP–SPIN, BACK-SPIN PER I COLPI A RIMBALZO; SLICE E KICK PER IL SERVIZIO).

 

- APPLICAZIONE TATTICA DELL’ANTICIPO. GLI ALLIEVI DOVRANNO ESSERE IN GRADO DI FAR CORRISPONDERE AD UN ANTICIPO TECNICO(COLPIRE LA PALLA IN FASE ASCENDENTE) UN ANTICIPO DI ORDINE TATTICO(TOGLIERE IL TEMPO ALL’AVVERSARIO).

SVILUPPO DI SCHEMI TATTICI A CARATTERE PRO-ATTIVO ATTRAVERSO LA COMBINAZIONE DI COLPI.

- GESTIONE TATTICA DELLA FASE DIFENSIVA ED OFFENSIVA IN RELAZIONE AL CONCETTO TATTICO DI “TERRITORIALITA’”.

- INTERPRETAZIONE TATTICA A CARATTERE OFFENSIVO DEL SERVIZIO(PRIMA E SECONDA PALLE) E DELLA RISPOSTA AL SERVIZIO.

 

Obiettivi fisici

coordinativi

IL PREPARATORE FISICO DOVRÀ CERCARE DI PROPORRE ESERCITAZIONI TALI DA STIMOLARE L'ALLIEVO A SVILUPPARE E INCREMENTARE TUTTI GLI ASPETTI COORDINATIVI CON PARTICOLARE ATTENZIONE A:

 

  ANTICIPAZIONE MOTORIA

  RITMO

 REATTIVITA'

 

Gioco gambe

 

IN QUESTA FASE L'ALLIEVO DOVRÀ PERFEZIONARE I SEGUENTI ASPETTI:

  

    CAMBI DI DIREZIONE

    OTTIMIZZAZIONE PASSI

    TECNICHE DI SPOSTAMENTO

 

Obiettivi psicologici

Mission

Il Tennis, grazie alle diverse capacità di cui favorisce un graduale sviluppo, va inteso come un laboratorio formativo della struttura psicofisica del bambino : capacità psico-motorie, capacità relazionali, miglior controllo emotivo, strutturazione di una propria identità, aumento di sicurezza e autostima

Obiettivi Primari : sviluppo delle abilità mentali sulla base delle fasi sensibili della crescita

 

Obbiettivi Secondari : apprendimento delle tecniche di visualizzazione ,rilassamento e respirazione